Chi è un Giusto? I Giusti sono i protagonisti di un’antica leggenda ebraica che trae spunto da un famoso passo della Bibbia che vede come protagonista il patriarca Abramo. Essi fanno la loro comparsa come garanti e testimoni che, con la loro sola presenza, impediscono la distruzione del mondo. La Shoah e le terribili vicende del Novecento hanno restituito ai Giusti una drammatica attualità, estendendo la portata del loro magistero allo spazio comune dell’intera umanità. Eppure i Giusti non sono né santi, né martiri, né eroi. L’elemento cardine della leggenda, che vuole l’esistenza dei Giusti invisibile e segreta, li colloca agli antipodi del luogo del potere e dell’esercizio del dominio. Agli abitatori della moderna società dello spettacolo sembra stupefacente che l’azione di chi vive con discrezione e senza esibizione, come accade per i Giusti, possa avere degli effetti di così grande portata. Il Giusto porta l’idea di giustizia al di là della simmetria e dell’equità che tanta parte hanno nella storia del diritto fino agli scenari utilitaristici contemporanei, che spesso saldano il concetto di giusto con quello di conveniente. Invece, nell’azione del Giusto la giustizia si dà, contro ogni economia, come incalcolabilità, come dono e come cura del prossimo senza prospettiva di compensazione alcuna.

Il pudore dei Giusti

Andrea Tagliapietra
2022

Abstract

Chi è un Giusto? I Giusti sono i protagonisti di un’antica leggenda ebraica che trae spunto da un famoso passo della Bibbia che vede come protagonista il patriarca Abramo. Essi fanno la loro comparsa come garanti e testimoni che, con la loro sola presenza, impediscono la distruzione del mondo. La Shoah e le terribili vicende del Novecento hanno restituito ai Giusti una drammatica attualità, estendendo la portata del loro magistero allo spazio comune dell’intera umanità. Eppure i Giusti non sono né santi, né martiri, né eroi. L’elemento cardine della leggenda, che vuole l’esistenza dei Giusti invisibile e segreta, li colloca agli antipodi del luogo del potere e dell’esercizio del dominio. Agli abitatori della moderna società dello spettacolo sembra stupefacente che l’azione di chi vive con discrezione e senza esibizione, come accade per i Giusti, possa avere degli effetti di così grande portata. Il Giusto porta l’idea di giustizia al di là della simmetria e dell’equità che tanta parte hanno nella storia del diritto fino agli scenari utilitaristici contemporanei, che spesso saldano il concetto di giusto con quello di conveniente. Invece, nell’azione del Giusto la giustizia si dà, contro ogni economia, come incalcolabilità, come dono e come cura del prossimo senza prospettiva di compensazione alcuna.
978-88-7543-509-7
Giusti, spettacolo, singolarità, bene, giustizia, pazienza, non violenza
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11768/132611
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact