Changes in mandibular length after treatment were studied in a group of 47 subjects with skeletal Class II malocclusion (16 hypodivergent, 15 normodivergent, 16 hyperdivergent). The treatment corrected the malocclusion in all of the three facial types. Overall analysis of the percentage and millimetric increases in total mandibular length (Co-Me) occurring during the interval T1 (start of therapy) – T3 (years after treatment) show that hypodivergent subjects grew more than hyperdivergent. This phenomenon is probably due to the different direction of facial growth in the three groups examined. Sono state studiate le modificazioni in lunghezza della mandibola dopo trattamento funzionale in un gruppo di 47 soggetti affetti da malocclusione di II Classe scheletrica (16 ipodivergenti, 15 normodivergenti, 16 iperdivergenti). Il trattamento funzionale è stato in grado di risolvere la disgnazia nei tre tipi facciali. L’analisi complessiva degli incrementi percentuali e millimetrici della lunghezza mandibolare totale (Co-Me), che si sono realizzate nell’intervallo di tempo T1 (inizio della terapia) – T3 (a distanza di anni dal trattamento), evidenzia come soggetti ipodivergenti abbiano avuto una crescita quantitativamente superiore rispetto ai soggetti iperdivergenti. Tale fenomeno è da imputare probabilmente alla differente direzione di crescita facciale presente nei tre gruppi di pazienti esaminati.

Attivazione della crescita mandibolare nelle retrognazie di II Classe scheletrica su soggetti con tipologia facciale differente

LUCCHESE , ALESSANDRA;
1998

Abstract

Changes in mandibular length after treatment were studied in a group of 47 subjects with skeletal Class II malocclusion (16 hypodivergent, 15 normodivergent, 16 hyperdivergent). The treatment corrected the malocclusion in all of the three facial types. Overall analysis of the percentage and millimetric increases in total mandibular length (Co-Me) occurring during the interval T1 (start of therapy) – T3 (years after treatment) show that hypodivergent subjects grew more than hyperdivergent. This phenomenon is probably due to the different direction of facial growth in the three groups examined. Sono state studiate le modificazioni in lunghezza della mandibola dopo trattamento funzionale in un gruppo di 47 soggetti affetti da malocclusione di II Classe scheletrica (16 ipodivergenti, 15 normodivergenti, 16 iperdivergenti). Il trattamento funzionale è stato in grado di risolvere la disgnazia nei tre tipi facciali. L’analisi complessiva degli incrementi percentuali e millimetrici della lunghezza mandibolare totale (Co-Me), che si sono realizzate nell’intervallo di tempo T1 (inizio della terapia) – T3 (a distanza di anni dal trattamento), evidenzia come soggetti ipodivergenti abbiano avuto una crescita quantitativamente superiore rispetto ai soggetti iperdivergenti. Tale fenomeno è da imputare probabilmente alla differente direzione di crescita facciale presente nei tre gruppi di pazienti esaminati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11768/6068
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact